Il futuro museo a PLATEFORME 10

Chiusura temporanea del museo

Dal 27 settembre 2020 a giugno 2022

Photo Elysée è temporaneamente chiuso per preparare il suo trasferimento a PLATEFORME 10, il nuovo quartiere dell'arte di Losanna. Questo periodo di transizione sarà dedicato all'allestimento di nuove mostre, al trasferimento di collezioni e archivi, ma anche alla riflessione sulla nuova identità, all'allestimento di uffici, laboratori e spazi pubblici come la biblioteca, il nuovo bookshop e gli spazi di mediazione.

Dal 4 al 7 novembre 2021 si terrà la cerimonia di consegna delle chiavi del nuovo edificio di Photo Elysée e del mudac. L'inaugurazione degli spazi espositivi è prevista per giugno 2022.

Video di Messieurs.ch

PLATEFORME 10

In giugno 2022, la città di Losanna e il Cantone Vaud vedranno tre delle loro istituzioni culturali emblematiche riunite in un solo sito. Il Musée Cantonal des Beaux-Arts (MCB-A), il Musée de design et d’arts appliquées contemporains (mudac) e il Musée de l’Elysée avranno la loro nuova sede a qualche passo dalla stazione, sul sito che occupava i vecchi capannoni coperti delle locomotive. Il progetto PLATEFORME 10, di un’ampiezza inedita in Svizzera, sostenuto dal Cantone del Vaud, dalla città di Losanna e da CFF, ambisce a rendere Losanna una città che investe sulla cultura in maniera innovatrice.

Lo spazio

Il futuro Musée de l'Elysée, situato alla base del nuovo edificio che condividerà con il mudac, avrà una superficie totale di quasi 3.800 metri quadrati. Le aree di esposizione saranno ampliate e ospiteranno, parallelamente alle mostre temporanee, un'esposizione gratuita delle collezioni del museo. Adattato agli attuali standard museali, il nuovo edificio sarà in grado di accogliere diversi progetti su larga scala, di garantire una facile installazione e una sicurezza ottimale delle opere e di essere facilmente accessibile a tutti gli spettatori.

Due spazi di mediazione saranno messi a disposizione del pubblico. Un variegato programma di workshop e un'area ad accesso libero permetteranno ai visitatori di esplorare il mezzo fotografico in tutte le sue forme.

Anche lo spazio dedicato alle nuove tecnologie e alla cultura digitale, ora denominato LabElysée, sarà notevolmente ampliato e continuerà a sviluppare progetti sperimentali innovativi.

Le collezioni

Attualmente ospitate in quattro diverse località della Svizzera romanda, le collezioni del Musée de l'Elysée - un patrimonio visivo unico, costituito da oltre un milione di oggetti che coprono l'intera storia della fotografia - saranno riunite nel nuovo edificio in riserve che offrono condizioni di conservazione ottimali. A tal fine, il museo sta attualmente realizzando il Chantier des Collections, un progetto volto a preparare e organizzare la documentazione delle opere in vista del loro trasferimento a PLATEFORME 10.

L'architettura

Il 5 ottobre 2015, lo studio Aires Mateus è stato scelto per costruire il Musée de l’Elysée del futuro.

Con la sua architettura forte e diretta, il progetto "Un museo, due musei" soddisfa i requisiti del capitolato d'oneri. In un unico volume, riunisce in modo sintetico la dualità e la complementarietà dei due musei distribuiti ai lati del guasto luminoso che segna l'ingresso comune. Questa apertura orizzontale attraversa il volume che emerge in fondo alla spianata e funge spettacolarmente da richiamo per il visitatore o il viaggiatore. La qualità iconica dell'edificio non è solo un segnale visivo.

La preoccupazione di rispettare la funzionalità e la qualità degli spazi come priorità è chiaramente indicata. L'accoglienza dei visitatori fa parte dell'ampliamento della piazza pubblica, la cui ubicazione sarà quindi specificata, tra il Museo cantonale di Belle Arti e questo nuovo edificio. Un vero e proprio forum aperto sui suoi quattro lati, questo ingresso riunirà tutte le funzioni comuni: biglietteria, libreria, negozio e caffetteria.

Il trattamento paesaggistico del pavimento e del soffitto conferirà a questo spazio una connotazione unica e calda. Una scala che conduce al mudac e un'altra al museo dell'Eliseo indicherà chiaramente la scelta offerta ai visitatori. I due vassoi espositivi permetteranno di raddoppiare gli spazi attualmente disponibili per ciascuno dei musei del loro sito storico. Di dimensioni identiche per entrambe le istituzioni, offriranno spazi generosi, flessibili e modulari, e permetteranno una distribuzione flessibile della presentazione delle collezioni e della scenografia delle mostre temporanee. I depositi sotterranei e i servizi tecnici garantiranno una conservazione ottimale delle collezioni, mentre le aree dei collaboratori circondano, a nord e ad ovest, l'edificio centrale, a sua volta interamente dedicato al pubblico.

Date principali

17 e 18 giugno 2022
Riapertura del Musée de l'Elysée a PLATEFORME 10

6 e 7 novembre 2021
Cerimonia di consegna delle chiavi del nuovo edificio del Musée de l'Elysée e del mudac

27 settembre 2020
Chiusura temporanea del Musée de l'Elysée

29 maggio 2019
Ingresso gratuito al Musée de l'Elysée e inizio delle collezioni del Chantier des collections in preparazione al trasloco

5 ottobre 2018
Posa della prima pietra per l'edificio del Musée de l'Elysée e del mudac